Sabato sera nella Cittadella di Alessandria uno spettacolo teatrale sulla ‘Grande Guerra’

giovedì 27 luglio 2017

 Lo spettacolo “SOLO – Una vita” che ha valso a Quizzy Teatro l’inserimento nel circuito multidisciplinare della Fondazione “Piemonte dal Vivo”, dopo aver vinto il premio per il migliore personaggio maschile alla seconda edizione del concorso nazionale di drammaturgia “La riviera dei monologhi” di Bordighera (IM), dopo essere stato rappresentato presso teatri comunali e scuole pubbliche di Piemonte e Lombardia, torna al suo luogo natio, dove nel 2015 ha debuttato all’interno del progetto storico-rievocativo della Grande Guerra “L’inutile strage”. Lo fa in un luogo elettivo per la storia che racconta: la Cittadella di Alessandria, sul piazzale antistante il bastione Sant’Antonio (davanti alla sede “FAI”), sabato 29 luglio, alle ore 21, nell’ambito della rassegna estiva di spettacoli 2017 organizzata dal Comune.

La prima guerra mondiale è vista attraverso gli occhi di un ragazzo, uno tra i milioni di anonimi protagonisti dell’immane conflitto. Antonio Trentin, questo è il suo nome,  desidera un’emancipazione, un’affermazione di se stesso e della propria individualità, al contrario di quanto vorrebbero il padre (artigiano calzaturiero e proprietario di un’avviata bottega, ansioso di offrire una stabilità lavorativa al figlio), la madre (donna votata alla “quiete” domestica e al rispetto delle convenzioni sociali) e il “Professore” (conscio di poter giocare “al gatto e al topo” con il destino del giovane, capace di influenzare la riuscita o il fallimento della sua vita). Attorno a lui la compagnia di amici, uniformati a un’esistenza di sorrisi d’ordinanza e risate forzate, a una realtà fredda che Antonio rifiuterà, inseguendo il suo ideale di libertà attraverso la guerra. 

L’attore sul palco, Fabrizio Pagella, interloquisce con personaggi in video-scenografia, a restituire la sensazione di artificialità e freddezza del mondo esterno ad Antonio, rimandando allo spettatore una visione antropocentrica della guerra e in generale riconducendo ogni discorso “di massa” all’unicità e alla relatività del singolo.

L’ideazione e la regia teatrale sono frutto di Monica Massone, la video-scenografia e l’audio sono di Daniele Lince, il supporto tecnico e le luci sono di Stefano Moiso.

In caso di maltempo, lo spettacolo sarà allestito presso l’ex Taglieria del Pelo, in via Wagner, 38/D, ad Alessandria.

È consigliata la prenotazione al numero 348 4024894 (Monica) oppure scrivendo una mail a info@quizzyteatro.it.

Sulla pagina FaceBook di “Quizzy Teatro” e sul sito web www.quizzyteatro.com sono riportate tutte le informazioni utili.

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it

 

Altri articoli di "Teatro"
Teatro
16/10/2017
 La Biblioteca Civica e il Teatro Sociale di Valenza, grazie al contributo di alcune ...
Teatro
07/10/2017
 Dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, in pratica una scommessa ...
 Riccardo Sacco, 18 anni di Solero (nel riquadro della foto), è il campione della tappa di Alessandria ...