Questa sera nella chiesa Parrocchiale di Grondona concerto d’organo di Antonio Galanti

sabato 29 luglio 2017

 Sabato 29 luglio nella chiesa Parrocchiale di Grondona sarà Antonio Galanti (nella foto a destra), toscano, conosciuto nel territorio alessandrino perché da molti anni insegna Composizione presso il Conservatorio "A. Vivaldi" di Alessandria, a tenere un raffinatissimo ed impegnativo concerto sull'organo "Giuliani" del 1837 (nella foto a sinistra), uno degli strumenti più significativi di tutta la provincia, dove in passato si sono esibiti famosi organisti provenienti da svariati Paesi europei e non solo, oltre a personalità del calibro di Gustav Leonhardt e di Luigi Ferdinando Tagliavini, scomparso pochi giorni fa, che proprio a Grondona aveva presieduto un convegno di studi organari e tenuto un apprezzatissimo concerto.

Il programma prevede diverse musiche toscane di varia epoca, dal Cinquecento fini ad oggi, e non è un modo di dire perché Galanti per questo prezioso ed unico organo ha voluto scrivere una composizione originale, la "Toccata Nona per l'organo di Grondona" che sarà quindi eseguita in prima assoluta all'interno del concerto di sabato.

Numerosi i pezzi di raro ascolto che rappresentano una curiosità anche per gli addetti ai lavori: brani di Bernardino Roncaglia, Giovacchino Maglioni, Francesco Bianciardi noto soprattutto come teorico, accanto ai più noti Guami, Puccini, Della Ciaja e Gherardeschi.

ANTONIO GALANTI

Organista e compositore, ha studiato al Conservatorio di Firenze. Si è diplomato in Pianoforte, Composizione, Organo, Strumentazione per banda e Musica corale. Si è perfezionato alla Fondazione Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia. All’Università di Pisa si è laureato in Lettere, con tesi in Storia della musica. Ha conseguito vari riconoscimenti, fra cui il 1° premio al VII Concours Suisse de l’Orgue (Svizzera, Sion), il 1° premio al XXXI Festival Musica Antiqua (Belgio, Bruges) e il 3° premio al XVIII International E. Grieg Competition for Composers (Norvegia, Oslo). Dal 1989 al 1998 è stato docente di Organo e composizione organistica nei conservatori di Avellino, Cosenza, Udine e Sassari. Dal 1999 è titolare di Composizione al Conservatorio di Alessandria. Ha suonato in Francia, Svizzera, Austria, Slovenia, Malta, Belgio, Regno Unito, Germania, Polonia, Ucraina e Giordania. 

Antonio Galanti ha pubblicato cd, saggi, monografie ed edizioni critiche. Le sue composizioni, fra l’altro, sono edite da Billaudot (Francia) e Pizzicato (Svizzera). Dal 2005 è Ispettore onorario ministeriale per gli organi storici nelle province di Pisa e Livorno. Dal 2004 cura la rubrica Recensioni musiche per il mensile «Suonare news».

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it

 

Altri articoli di "Musica"
Musica
27/07/2017
 Venerdì 28 luglio, alle ore 21, nella chiesa ...
Musica
27/07/2017
 La Parrocchia del Blues, questa sera sarà ‘in trasferta’ a La ...
Musica
19/07/2017
 Nel pomeriggio di domenica 16 luglio u.s. presso il ...
Musica
13/07/2017
 Prosegue “Summer Red Note”, la versione ...
 Sarà l’alessandrino Carlo Gemme (nella foto), dal prossimo mese di settembre, il nuovo Direttore ...