34a edizione del ‘Premio Adelio Ferrero 2017’: quattro giorni di Cinema e Critica ad Alessandria

mercoledì 11 ottobre 2017

 Alessandria ospiterà il Festival “Adelio Ferrero” dal 12 al 15 ottobre: quattro giorni di incontri, visioni, proiezioni, dibattiti, assieme ai protagonisti del cinema e della critica e la manifestazione prevede, a fianco del Premio dedicato alla critica cinematografica giunto alla 34a edizione, una vera e propria kermesse di incontri con registi, esperti di cinema e scrittori. 

A tutto ciò è stata dedicata la conferenza stampa odierna alla quale hanno partecipato, per le doverose sottolineature istituzionali e per gli approfondimenti, il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’Assessore comunale alle Manifestazioni ed Eventi di Alessandria, Cherima Fteita, il Presidente del Circolo del Cinema “Adelio Ferrero” e critico cinematografico, Roberto Lasagna, il Presidente di “ASM Costruire Insieme” di Alessandria, Giovanni Frera, la Presidente dell’associazione “La Voce della Luna”, critico cinematografico, formatrice Media Education e referente del coordinamento generale e promozione Festival, Barbara Rossi, il Vicario Dirigente scolastico dell’I.I.S. “Saluzzo-Plana” di Alessandria, Chiara Castellana, il critico cinematografico, curatore della sezione video-saggi del Premio “Adelio Ferrero” e componente del Circolo del Cinema “Adelio Ferrero”, Saverio Zumbo, la docente di Musica di Insieme del Conservatorio Statale di Musica “A. Vivaldi” di Alessandria, Maria Cecilia Brovero, e il giornalista nonché Vicepresidente del Circolo del Cinema “Adelio Ferrero” Alberto Ballerino. 

Il Festival è promosso congiuntamente dall’Amministrazione Comunale di Alessandria, dal Circolo del Cinema “Adelio Ferrero”, da “ASM Costruire Insieme” e dall’associazione di cultura cinematografica e umanistica “La Voce della Luna”.

La kermesse avrà inizio giovedì 12 ottobre alle ore 19, presso la sede dell’associazione Cultura e Sviluppo (piazza De André, Alessandria), con il convegno su Marco Ferreri, cineasta italiano visionario e celeberrimo, oggi un po’ dimenticato a oltre vent’anni dalla sua scomparsa. Ferreri è un nome con il quale occorre confrontarsi, oggi, per ritrovare lo spirito libero e radicale che permetta di guardare il cinema contemporaneo liberandosi dai luoghi comuni. Al convegno — cui prenderanno parte esperti, critici, attori e registi tra cui Peter Del Monte, Ignazio Senatore e Piera Detassis, direttrice del mensile “Ciak” — si cercherà di fare il punto sul cinema italiano contemporaneo anche alla luce delle sue fragilità. 

Rispetto al convegno, il Festival sarà invece all’insegna della ricerca di un’inventiva e lucidità di sguardo che verranno individuate, ad esempio, nei video-saggi che compongono una delle sezioni principali del Premio “Adelio Ferrero” e nei due workshop tematici dedicati ai giovani che si avvicinano con occhio critico al grande schermo e alla televisione. 

Il Festival proseguirà fino alla domenica sera 15 ottobre e in questi quattro giorni vi prenderanno parte, tra gli altri, Steve Della Casa e Ugo Nespolo (venerdì 13 ottobre, dalle ore 17 in sala Ferrero del Teatro Comunale), lo scrittore Elio Veltri e il critico Anton Giulio Mancino, che parleranno di cinema e mafia (ancora venerdì 13, alle ore 19), il regista Peter Del Monte in una serata omaggio a lui dedicata (la sera del 13, alle ore 21). La mattina di sabato 14, a partire dalle ore 10, il prof. Umberto Mosca, critico cinematografico e film educator dell’Università di Torino, darà il via a un workshop di critica cinematografica per studenti universitari e degli istituti di istruzione secondaria superiore, in collaborazione con l’I.I.S. “Saluzzo-Plana” di Alessandria. 

Il workshop avrà per tema “L’esperienza del film: una nuova generazione di critici cinematografici”, e introdurrà i giovani partecipanti a una mattinata da trascorrere in sala per confrontare vecchie e nuove tipologie di critica, ideando e pubblicando in diretta contenuti originali attraverso l'utilizzo di smartphone, tablet e social network. Al pomeriggio il grande storico del cinema Adriano Aprà introdurrà il film “Sassi nello stagno” — sulla storia del festival cinematografico di Salsomaggiore Terme — e parteciperà all’omaggio sul critico Lorenzo Pellizzari, fondatore del Premio Ferrero. 

Nel pomeriggio del sabato 14 ottobre: ospiti “cult” come Biagio Proietti, un “cine-aperitivo” con Emanuela Martini, direttrice del Torino Film Festival (protagonista di un originale “cineaperitivo” che avrà per tema le serie tv), per arrivare alla serata delle premiazioni che prevede omaggi a Dario Argento, la presenza di Marta Gastini e Antonio Tentori, rispettivamente attrice e sceneggiatore del Dracula argentiano e una conclusione di serata con la visione di “Suspiria”, restaurato a quarant’anni dall’uscita nelle sale.

La domenica 15 ottobre si inizia, la mattina, con la proiezione del film “Poltrone rosse”, presentato alla Mostra di Venezia, alla presenza di Francesco Barilli, regista italiano “cult” (suo il classico “Il profumo della signora in nero”) e si prosegue, il pomeriggio, con una fitta serie di incontri: sugli sceneggiati Rai (ospiti, tra gli altri, Oreste De Fornari e Mario Gerosa), sui rapporti tra cinema e fumetto (con la proiezione del film “La planète sauvage” di René Laloux, su disegni di Roland Topor, introdotta dal prof. Giuseppe Galeani, docente dell’I.I.S. Saluzzo-Plana), su Dean Martin (con la presentazione del libro di Mario Galeotti e un omaggio anche a Jerry Lewis). Nel pomeriggio la proiezione dei filmati dei partecipanti al contest “Filming Alessandria”, a cura di Lucio Laugelli e Stefano Careddu.

Quello che si annuncia come un festival fatto di persone e di testimonianze, di molteplici visioni e di una critica cinematografica che si apre a nuove vie e percorsi, si concluderà la sera di domenica 15 ottobre, alle ore 21, con due appuntamenti straordinari: il concerto degli strumentisti del Conservatorio Statale di Musica “A. Vivaldi” di Alessandria diretti da Maria Cecilia Brovero, su immagini dai capolavori di C. T. Dreyer “La passione di Giovanna D’Arco” e “Vampyr” (introdotto dal giovane critico Nicola Cargnoni) e la proiezione del film “Tonino”, dedicato a Tonino Guerra, di Daniele Ceccarini e Mario Molinari, alla presenza degli autori e della produttrice e sceneggiatrice Paola Settimini. 

Il Festival 2017 è promosso con il patrocinio della Regione Piemonte, in collaborazione con Edizioni Falsopiano, Federazione Italiana Cineforum, Conservatorio Statale di Musica “A. Vivaldi” di Alessandria, I.I.S. “Saluzzo-Plana” di Alessandria e grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, AMAG, Centrale del Latte Alessandria e Asti, associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria.

LE INFO: 

premioferrero@asmcostruireinsieme.it

www.asmcostruireinsieme.it 

www.circoloferrero.blogspot.it

www.voceluna.altervista.org

Facebook: Festival Adelio Ferrero Cinema e Critica

Twitter: @FestivalFerr

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it

 

Altri articoli di "Cinema"
Cinema
21/10/2017
 Finalmente è arrivato il momento della tanto attesa riapertura della sala ...
Cinema
08/07/2017
 Prenderà il via domani domenica 9 luglio la ...
Cinema
23/06/2017
 Dal questa sera venerdì 23 giugno e fino al ...
Cinema
30/05/2017
 Mercoledì 31 maggio alle ore 18, presso la Sala Ferrero del Teatro Comunale, ...
 E’ tutto pronto per Climathon, la manifestazione internazionale sostenuta anche dalla Commissione Europea, ...